In offerta!
Valutato 5.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

13.50 11.50

Titolo: Il ragazzo che amava la vita
Autore: Liana Palomba

Pagine: 120
Formato: cm 13×19 – brossura con alette
ISBN: 978-88-6215-044-6
Data pubblicazione: Novembre 2021
Genere: Romanzi
Collana: I gabbiani
Numero di Collana: 1

 

Disponibile in libreria e su:


Amazon Macrolibrarsi Il Giardino IBS

e tutti i principali book store

Tommaso è un ragazzino di una cittadina di provincia con una spiccata sensibilità che lo porta a percepire la realtà oltre le apparenze.
Attraverso le sue esperienze maturerà la fiducia e l’abbandono che derivano dalla consapevolezza di essere una Creatura meravigliosa profondamente amata che ha scelto di incarnarsi nell’Esperienza Umana per imparare ad amare la Vita.

 

 

  • Cristina

    Un romanzo, una storia leggera delicata al contempo semplice e profonda che ci sa raccontare la vita del protagonista attraverso le sue relazioni, i suoi amori, il suo lavoro e la sua quotidianità.

    Le parole dell’autrice annodano sapientemente con cura e leggerezza i fili del tempo per raccontarci la più entusiasmante delle avventure : La Vita.

    Dall’immedesimarci con il ragazzo che amava la Vita al confrontarci con la nostra vita ed il nostro quotidiano il passaggio è semplice e quella luce dell’anima inestinguibile, eterna e raggiante che attraverso il passare delle stagioni della vita del protagonista lo illumina, lo completa e lo forgia uomo alla fine del libro ha illuminato anche noi . Con grande sorpresa ci accorgiamo che ci ha riportato sul sentiero comune a tutti gli uomini.

    Finiscono le pagine ma non quella luce, quell’umile amore per la vita, per il nostro viaggio umano, per quel mistero più grande da cui tutti noi proveniamo e verso cui tutti noi torniamo continua ad illuminarci l’anima e i giorni aumentando la nostra ricchezza.

    E’ un libro adatto a tutti perché ad ognuno parla con la propria lingua raccontando di qualcosa comune che tutti noi dovremmo conoscere molto bene ma di cui troppo spesso ci dimentichiamo.

Aggiungi una recensione