statistiche

NEWS N° 22.01/6 – Il Prezzo della Libertà!!!

Cari compagni di viaggio,

Eccoci di nuovo insieme, è da gennaio che non mando una news, ma è solo perchè non avevo nulla di così interessante da dire che non fosse stato già detto, e poi quello che sta succedendo in Ucraina mi ha così afflitto da lasciarmi senza parole… 😞… Almeno con il Covid sapevo con chi prendermela… con questa Guerra invece mi sembra che tutte le parti coinvolte (NATO ed Europa compresa) abbiano una qualche responsabilità in questo assurdo scenario bellico che ci ha fatto tornare indietro di mezzo secolo.

Comunque, anche se non mi sono fatto sentire non me sono stato con le mani in mano, gli ultimi mesi li ho dedicati alla pubblicazione di un libro che tanti di voi stavano aspettando ormai da anni, ovviamente sto parlando del Il Libro della Libertà di Paul Selig che finalmente è andato in stampa. Questa pubblicazione ci ha impegnato tantissimo, non è stato facile rendere la lettura scorrevole e comprensibile in italiano, proprio per la difficoltà di comprensione del testo originale dovuto al fatto che Paul Selig non ritocca il testo dopo la canalizzazione ma lo trascrive come arriva, e in questo libro, a differenza dei precedenti, i concetti, forse a causa della loro complessità, erano stati espressi in un modo più contorto e meno fluido, strutturato in sequenze di frasi brevi intervallate da punti in cui spesso si faceva fatica a trovare il soggetto. Certo se è arrivato così si sarà una ragione, ma questo discorso vale per il testo originale, nella traduzione il discorso cambia, perchè dato che il testo deve essere riformulato occorre fare delle scelte con l’obiettivo di rendere la lettura comprensibile il più possibile… alla fine ci siamo riusciti, ma è stato un lavoro molto impegnativo, anzi, direi il più impegnativo da quando faccio questo lavoro… ma la libertà ha un prezzo… 😜.  

Anche questo, come i 5 libri che lo hanno preceduto, è un libro “potente” che fa parte di un percorso iniziato dalle Guide del Verbo attraverso Paul Selig nel 2010 con Io Sono il Verbo. Chi è già in questo percorso ha riconosciuto il suo alto valore, e sa che non è solo un valore puramente intellettuale, ma anche energetico, perchè questi sono libri che lavorano in frequenza, alzando il livello vibrazionale della coscienza dei lettori. (Che poi in fondo è quello che succede con tutti i libri di Stazione Celeste, è proprio questa la caratteristica che li accomuna.)

Il Libro della Libertà è stato canalizzato prima del Covid, in un periodo di relativa calma a livello mondiale, eppure sembra scritto per i tempi caotici che stiamo vivendo per aiutarci a liberare dalla morsa della paura che ha attanagliato a livello di coscienza collettiva intera l’umanità. Paura del Covid… paura della guerra… paura di non farcela… paura di perdersi in questo pandemonio…… pensate che la parola “Guerra” è citata 48 volte nel libro.

Chi interessato alla sua lettura, per saggiarne il valore, può leggersi qui, un estratto in pdf dell’introduzione e del primo capitolo, oppure può cliccare qui e gustarsi i bellissimi commenti al libro inglese su amazon.com, dove il 90% degli oltre 300 commenti hanno 5 stelle!

Nel frattempo Paul Selig, va come un treno, e ha già pubblicato la sua  terza trilogia, “The Beyond the Known Trilogy” con The KingdomRealizazion e Alchemy. Anch’essi con il 90% dei commenti a 5 stelle su amazon.com. Anche se a causa del Covid Stazione Celeste ha rallentato l’attività editoriale, da parte mia c’è comunque l’intenzione di continuare a pubblicare i libri di Selig, anche se con un certo ritardo rispetto all’edizione inglese, ma questo in fondo non è un problema, visto che questi sono libri che tra 100 anni avranno ancora tanto da dire…

Il formato cartaceo de il Libro della Libertà sarà disponibile in libreria e negli shop on-line i primi di giugno, al prezzo di 22,50 euro, ma chi lo preordinerà entro fine giugno nel nostro sito – cliccando qui – potrà acquistarlo a 15,90 euro. (N.B per acquisti superiori ai 29 euro le spese di spedizione sono gratuite.)
Il formato ebook invece è già disponibile su amazon e google, e a breve sarà disponibile anche su apple.

Vi ricordo che acquistando i libri in formato cartaceo direttamente dal nostro sito, sosterrete maggiormente il nostro progetto editoriale, perchè non abbiamo i costi di distribuzione e questo ci permette di farvi delle offerte vantaggiose, ad esempio chi non ha mai letto i libri di Paul Selig, oppure non li ha letti ancora tutti li troverà a dei prezzi speciali, vi lascio i link dei precedenti 5 libri in ordine di uscita:

1. Io sono Il Verbo
2. Il Libro dell’amore della Creazione
3. Il Libro dell’Sapere e del Valore
4. Il Libro della Maestria
5. Il Libro della Verità

Bene amici, prima di salutarvi condivido un estratto del Libro della Libertà in cui si parla di guerra, e che sicuramente, visto il momento assurdo che stiamo vivendo, potrà darvi degli spunti di riflessione:

“Torniamo alla guerra – chiede Paul – non potete farci quell’esempio e poi non dirci come possiamo trasformare la guerra”.

Quando si dis-investe nel significato di qualcosa, lo si può reclamare su un piano più alto. Ribadire quanto sia terrificante una cosa non la trasforma, anzi ne conferma la terribile natura. Vedere qualcosa in modo nuovo è dargli la possibilità di essere trasformata. L’idea secondo cui gli uomini sul campo di battaglia si incontreranno nella morte nega la possibilità che si incontrino nell’abbraccio. Capite la differenza? La vostra conferma di ciò che può essere, afferma un futuro in cui si otterrà ciò che ci si aspetta.

Riuscite a immaginare un campo di battaglia con la musica che inizia a suonare, e tutti iniziano a sentire quella musica che non sarebbe assolutamente dovuta esserci, e rispondono a quella musica mettendosi a ballare? Riuscite a immaginare cosa potrebbe accadere quando le armi cadono ai loro piedi perché non sono più accordate a quello che stanno facendo, e loro diventano i testimoni di un’esperienza diversa – in questo caso è ascoltare una strana musica, o anche qualsiasi altra idea, se preferite – che viene impressa nel campo collettivo che hanno condiviso?

Il Sé Divino è la musica, e la sua dichiarazione per loro – “Io so chi sei nella verità, cosa sei nella verità, come servi nella verità.” – li priva dell’uniforme e dell’attesa della battaglia. Capite questo? Sono tutti uomini che indossavano un abito e avevano un lavoro e li avete spogliati e visti come potenzialmente trasformati.

Quando vedete una guerra, vedete un’idea applicata in un modo concreto. È solo l’idea che costringe gli uomini al balletto della distruzione, ma se l’idea cambia, la musica cambia e anche il ballo cambia.

Quando il mondo stesso decide, decide, decide che la guerra non significa nulla e che non ci sarà nulla da concedere al vincitore, esisterà la possibilità di un mondo senza guerra. Ma poiché voi decidete in base a come dovrebbero essere le cose rispetto alla vostra narrazione finite per confermare proprio le cose che dite di non volere.

Paul sta ponendo una domanda a cui dovremmo rispondere: “Ci sarà mai un mondo senza guerra?” Ci sarà quando non ci sarà più nessuno da combattere. Ci sarà se continuate a percorrere questo cammino. Per trasformare questa opzione, dovete capire l’inutilità della guerra e che il Divino nel Divino che voi siete conosce il Divino che è in tutto il resto. Il Dio in voi conosce il Dio in tutti gli altri, e il Dio dentro di voi, o comunque lo vogliate chiamare, non può confermare la guerra perché essa non esiste nelle ottave superiori.”

– Estratto da pag. 137-138 de Il  libro della Libertà di Paul Selig –

 

Che la Pace sia in tutti noi!

Pietro)*

 

________________________________
Per ricevere questa news via e-mail, Whatsapp o Telegram clicca qui
 
Per leggere le precedenti news clicca qui

 

 

 



4 commenti

  • Maria Rosaria

    Buonasera, grazie, bellissima notizia. L’ho letto in inglese, ma attendevo la traduzione per confrontarmi su alcuni dubbi. Sto già leggendo il primo della trilogia “Beyond The Knowm” e le segnalo che Il primo è “Realisation”, il secondo è Alchemy e il terzo è “The Kindom”. In più su Amazon compare in prenotazione il primo di una nuova trilogia: ‘Resurrection” la trilogia si chiama: “The Manifestation trilogy “ l’uscita è prevista il 22/09/2022

  • Stella

    Buon pomeriggio Pietro, è con grande piacere rileggere le tue comunicazioni che in tutto questo periodo di silenzio mi sono mancate. Dalla parola guerra ho operato un grande distacco dentro di me e in quello che mi capita personalmente di spiacevole se riesco a farlo passare attraverso il cuore dopo un pò il conflitto si scioglie. Certo, bisogna lavorarci e aspettare che tutto scorra. Ho dato un’occhiata al libro e mi piace molto, nei prossimi giorni lo compro. Grazie di esserci e di risentirti. Stella

  • Valentina Bernardini

    Ciao sono Valentina, anche a me stazione celeste è mancata molto, mi sembra però sia stato utile questo periodo per liberare ancora di più il suo potenziale. Il libro citato mi sembra alquanto denso di concetti e molto impegnativo da leggere, ma necessario. Anche in altri testi ho trovato sempre citato questo ‘Generale’ dentro di noi, questa idea di ‘dominatori’ e ‘dominati’ che dobbiamo lasciare andare; forse un modo è accettare…che questa idea ci sia e che questo ‘Generale’ spesso parli per noi nella nostra vita, l’accettazione fa cambiare completamente la prospettiva delle cose; se una cosa sta accadendo è perché una parte di noi la sta creando e se questo viene accettato allora tutto cambia… provare per credere!!! Non so se ho fatto un commento pertinente, scusate, mi è venuto così, è la riflessione che mi ha ispirato la lettura del testo di Pietro, baci popolo creativo!!!!
    Valentina

  • Paola

    🙋 Pietro, grazie di essere tornato e per il lavoro che fai.😊

Lascia un commento