icon_text NEWS N° 20.06/1 - Superanima Sette il Museo del Tempo è in libreria! - Edizioni Stazione Celeste | Libreria Online

NEWS N° 20.06/1 – Superanima Sette il Museo del Tempo è in libreria!

)*(Stazione Celeste)

 

Cari Compagni di Viaggio,
alla fine ce l’abbiamo fatta!!! Il Museo del Tempo, il terzo libro della Trilogia di Superanima Sette di Jane Roberts  è finalmente disponibile in libreria e negli ebook store anche nel suo formato ebook, pensate che, essendo il secondo (Le Porte della Rinascita) uscito nel 2010, ci sono alcuni che stanno aspettando questo libro da 10 anni!  Mi scuso con chi forse aveva anche perso le speranze di poterlo leggere… per una serie di ragioni non siamo riusciti a partorirlo prima…. però a me piace sempre pensare che ogni cosa avvenga nel momento perfetto, e questo 2020 non può che essere il miglior momento per chiudere questa trilogia… e poi c’è anche da dire che essa è un classico della letteratura metafisica, e per cui è inattaccabile dal tempo, pensate che il primo (La Scuola Celeste) fu pubblicato nel 1973, e dopo quasi mezzo secolo ha acquisito ulteriormente valore, perchè concetti come la multi-dimensionalità le realtà parallele, o la simultaneità delle reincarnazioni in un contesto slegato dal tempo, oggi sono maggiormente comprensibili di cinquant’anni fa (dove argomenti del genere venivano relegati solo nei contesti fantascientifici) e, ancor di più, lo saranno in futuro, per cui questa trilogia, come il buon vino, acquisisce valore nel tempo…

Cliccando qui potete leggervi un estratto in PDF, ma chi non ha letto i precedenti sarebbe più opportuno che cliccasse qui per leggersi l’estratto in PDF del primo libro. E se poi gli verrà voglia di andare avanti, potrà acquistarsi tutta la trilogia scontata del 40%, chi invece ha già il primo libro potrà sostituirlo con un’altro dei nostri  romanzi della collana Biblioteca Celeste, e usufruire comunque dello sconto (Qui trovate l’offerta).

Vorrei ringraziare pubblicamente le persone che hanno contribuito alla realizzazione di questa opera: Rossana Balbi, che purtroppo non è più sul nostro piano dimensionale, ma senza di lei, Superanima Sette difficilmente sarebbe diventato un libro in lingua italiana, è stata lei a tradurre i primi due con una attenzione certosina per poi mettersi alla ricerca di una casa editrice che lo pubblicasse, quando presentò a me il primo libro, io ero il gestore del sito stazioneceleste.it ma non avevo ancora le edizioni, fu proprio dopo aver letto quel bellissimo libro che mi viene la voglia di creare la casa  editrice, perchè un libro del genere meritava assolutamente di essere pubblicato! Importante è stato poi il contributo di Susanna Angela Rossi per le revisioni, e fondamentale la presenza di Paola Magnani (la traduttrice di tanti libri di Kryon) che oltre a supportarci nella revisione è stata anche colei che, insieme a suo Papà Ermanno, finanziò il progetto editoriale delle Edizioni Stazione Celeste. Ringrazio anche Dante Cremonesi per la traduzione del terzo libro, anch’esso traduttore non professionista ma, come Rossana, con  una grande passione per il materiale di Jane Roberts, ed infine ringrazio la mia carissima amica-sorella Maria Zofu (figliadellestelle.it) per le bellissime immagini di copertina.

Ecco quello che c’era da fare è stato finalmente fatto grazie a noi, e adesso il nostro caro amico Superanima Sette è finalmente libero di librarsi con tutta la sua luminosa Presenza nella coscienza del popolo Italiano a disposizione di tutti coloro che vorranno accompagnarlo in questo fantastico viaggio verso nuove percezioni multidimensionali dell’esistenza.

E per concludere, prima di salutarci, vi invito a cliccare qui e vedervi “Quarantena” un documentario di mezz’ora realizzato dal mio caro amico Stefano Filippi, girato appunto durante la quarantena Covid.

Il contesto è quello di un villa toscana, abitato da un gruppo di persone che condividevano degli spazi comuni, ma che, nonostante i propositi iniziali, non erano riusciti a creare quel senso di comunità tra i condomini favorito dallo stesso contesto; ognuno preso dalle proprie incombenze si era chiuso nel suo mondo, ma la quarantena, e il conseguente naturale bisogno umano di contatti umani li ha fatti uscire dalle loro tane alla ricerca di un confronto, una parola, uno sguardo su cui riflettersi….  questo film è la storia di questo favoloso incontro…

Oltre che per la sua bellezza intrinseca, questo film mi è piaciuto perchè mi sono immedesimato in coloro che hanno avuto questa esperienza perchè anch’io, come la gran parte di voi che mi leggete, ci saremmo tranquillamente  potuto trovare in un contesto simile… sono certo che piacerà anche a voi…

Buona visione!

Pietro Abbondanza : )*

 

_________________________________
Per ricevere questa news via e-mail, Whatsapp o Telegram clicca qui



2 commenti

  • Floriana Zaccaria

    Grazie infinite Pietro! Non ho avuto l’onore di leggere nessuno di questi testi, ma la tua descrizione , il tuo amore che esce in questo scritto di presentazione fa si che li prenderò tutti e due! Grazie anche del filmato condiviso 🧬✨

  • marina

    Bell’esempio di come cogliere le opportunità per trasformare il nemico in alleato.
    Non sono state molte le occasioni di rivedere ciò che abbiamo vissuto con la forza dell’unione, anzichè della separazione …
    Grazie per averci offerto questa visione di comunità, senza nascondere le difficoltà ed i punti di forza di cui disponiamo per esplorare l’Oltre!

Lascia un commento